Lubenice

Lubenice è un piccolo villaggio situato su uno scoglio, a 378 m sopra il livello del mare. Sorto in un importante punto geostrategico, il villaggio è stato già nel Medioevo uno dei maggiori centri dell'arcipelago.

Lo testimoniano una fortificazione medievale, i resti delle mura cittadine e l'antica porta della città. Nelle adiacenze della piazza centrale del villaggio ci sono numerose chiesette: chiesa di Santa Domenica, la chiesa gotica di San Antonio l'Eremita, la chiesa parrocchiale della Beata Vergine Maria il cui campanile risale al XVIII secolo, la chiesa di San Giacomo.

La località di Lubenice, di forma ovale, è attraversata dal sud al norda da due viuzze tortuose. Le vie e le loro diramazioni presenti a Lubenice non portano alcun nome, mentre le case sono numerate da uno a quarantadue. Esiste anche una scuola, ma è fuori funzione dal momento che nessuno degli abitanti di Lubenice ha meno di 65 anni. Nei mesi estivi la Città di Cherso organizza tradizionalmente le sempre ben accolte serate musicali di Lubenice, la cui celebre inaugurazione e chiusura ha luogo davanti alla chiesa di Santa Maria. La manifestazione comprende una serie di concerti nella chiesa stessa, con autori croati e di fama internazionale.

Ai piedi di Lubenice si strova la spiaggia di San Giovanni, al 15. posto nella lista delle 40 spiagge più belle al mondo pubblicata nella rivista tedesca Bild.

La leggenda di Lubenice

Esiste una leggenda che spiega le origini di ogni villaggio e Lubenice non è un'eccezione. C'era una volta, tanto tempo fa, un re che regnava a Ossero (Osor). Sua figlia fece impazzire d'amore un giovane che abitava in collina, nell'odierno villaggio di Lubenice. Naturalmente, l'amore era ricambiato. Il re, però, poco soddisfatto della scelta di sua figlia, decise di cacciarla dal suo borgo. La principessa fuggì con il proprio amato e continuò a vivere sul colle. Si chiamava Ljubica, ed è proprio che il suo nome ha dato il nome al borgo di Ljubenice. Giacché gli italiani, che nel 1918 arrivarono a Cherso avevano difficoltà a pronunciarlo, lo ribatezzarono in Lubenice. Secondo alcuni, il nome Lubenice deriva dal latino ''hibernicius'' ovvero ''esposto al vento'', proprio per la posizione geografica del villaggio e la frequenza del vento.