Passeggiate e sentieri

Se volete conoscere l'interno di Cherso o semplicemente immergervi nella natura, troverete a vostra disposizione ben 300 km di sentieri marcati.

C'è una miriade di motivi per ripercorrere l'isola: c'è chi vorrà fare una bella vacanza, chi vorrà scoprire i monumenti storico culturali dell'isola e chi vorrà godere la natura trascorrendo una vacanza attiva. Ripercorrendo l'isola si può inoltre conoscere il ricco mondo vegetale. Questo piccolo spazio ospita un vero e proprio giardino botanico con piante autoctone e vegetazione  fitta, verde e rigogliosa nonostante il calore del sole. Immergetevi nell'armonia della natura, nei profumi dei cipressi sempreverdi, lecci, allori, negli oliveti centenari, nella lavanda e nel rosmarino.

Cherso - Sv. Salvadur - Sv. Blaž
Lunghezza del percorso: 12 km - 3 h – percorso di difficoltà media.
Il percorso inizia nella parte settentrionale della città di Cherso, e passa per gli oliveti centenari e file di mura di pietra, raggiungendo infine il santuario mariano Sv Salvadur (1h). Continuando attraverso il bosco di lecci e la macchia, dopo due ore si raggiunge la chiesetta Sv. Blaž, ai piedi della quale c'è l'omonima spiaggia di ghiaia.

Sv. Salvadur - Baia Gavza - Cherso
Lunghezza del percorso: 3,3 km -1:30 h - percorso di difficoltà media
Il percorso inizia all'incrocio poco prima della chiesetta di Sv. Salvadur, e, attraversando gli oliveti, i paesaggi carsici e la macchia arriva alla costa e alla baia di Gavza, da dove il sentiero si ricollega al Lungomare, terminando nel porto di Cherso.

Cherso - Merag
Lunghezza del percorso: 4,5 km -1:30 h – percorso di difficoltà media.
Il percorso inizia all'uscita settentrionale di Cherso, presso il campo di calcio. Salendo il colle che domina Cherso raggiunge le rovine della chiesa romanica di S. Bartolomeo e, sempre su un largo sentiero di pietra, arriva infine, a Merag, un piccolo villaggio di pescatori.

Cherso - Krcina - Loznati - Cherso
Lunghezza del percorso: 12 km - 3 h - percorso di difficoltà media .
Il percorso inizia nella marina di Cherso, in fondo alla baia di Piskel e segue un largo sentiero in pietra (il cd. sentiero francese) fino alla località di Krcina. Continua poi fino a Loznati, dove si apre una splendida vista su Velebit e le isole vicine. Da Loznati, passando per oliveti e campi si procede fino a Cherso. La tappa che conclude il percorso è il monastero francescano di Cherso. 

Cherso - Nedomišlje - Valun
Lunghezza del percorso: 12 km - 3 h – percorso di difficoltà media.
Inizia a destra dalla baia di Piskel, e segue il percorso del rifornimento idrico fino a raggiungere Valun, un piccolo villaggio di pescatori. Passando per gli oliveti e i paesaggi carsici, dopo circa 4 km di cammino nella direzione di Valun, si raggiunge la splendida caletta di Nedomišlje caratterizzata da una spiaggia di ghiaia e dal mare cristallino. E per coloro a cui tutto ciò non basta, i sette eco sentieri nella zona boschiva di Tramuntana a Nord dell'isola rivelano tutta l'unicità di Cherso.

Se vuoi sapere di più sull'olivicoltura di Cres e se sei interessato agli elementi del paesaggio terrazzato dei muretti a secco, fai una passeggiata sul Sentiero degli oliveti secolari, che ha uno scopo didattico oltre che ricreativo.

Per un soggiorno perfetto nella natura si consiglia di:

Avere sempre a portata di mano abbondante acqua potabile, vestiti e scarpe adatti

Non allontanarsi dai sentieri marcati (cerchio rosso con punto bianco)

Non accendere il fuoco all'aperto

Non abbattere muri di pietra

Non gettare rifiuti

Non raccogliere fiori, piante selvatiche e frutti di bosco

Mettere il cane al guinzaglio

Chiudere sempre i cancelli di legno

Non disturbare le pecore e gli altri animali

 

L'Ufficio turistico della città di Cherso esclude ogni responsabilità in caso di eventuali infortuni.