La Lapide di Valun

La Lapide di Valun dell'XI secolo è uno dei più antichi monumenti glagolitici croati.

Si tratta di una lapide bilingue e con iscrizioni redatte in due alfabeti: la prima riga è scritta in lingua croata e in alfabeto slaveno antico (glagolitico rotondo), mentre la seconda e la terza in alfabeto latino (scrittura carolina). Vi sono incini gli antichi nomi popolari croati di parenti di tre generazioni, sepolti nella stessa tomba: la nonna Teha, suo figlio Bratohna e suo nipote Juna.

Iscrizione in lingua croata e alfabeto glagolitico: TEHA, SIN, VNUK JUNA
Iscrizione medievale in alfabeto latino: TECHA ET FILIUS EIUS BRATOHNA ET IUNNA NEPUS EIUS.

È possibile vedere la lapide nella chiesa di San Marco a Valun, dove è custodita.